Ruchè di Castagnole Monferrato San Pietro Realto

image_pdfimage_print
image_pdfimage_print

Scheda Tecnica

Il  Ruchè  nasce da un  raro  vitigno piemontese che viene coltivato esclusivamente in una piccola area nella provincia   di Asti. Grazie alla sua tipica e gradevolissima nota aromatica è considerato da sempre  un vino speciale,  da riservare  alle occasioni di festa, alle celebrazioni e alle solennità. La sua grande piacevolezza lo rende particolarmente gradevole in abbinamento a tutto il pasto.

VITIGNO: RUCHE’
TERRENO: ARGILLO-LIMOSO
VENDEMMIA: META’ OTTOBRE
VINIFICAZIONE: ACCIAIO
AFFINAMENTO: 2 MESI IN BOTTIGLIA

Modalità di servizio e Abbinamenti

Modalità di servizio: bicchiere da vino rosso.
Temperatura di 16/18°
Abbinamenti: Ottimo aperitivo, con antipasti, salumi, carni bianche e la classica Bagna Cauda monferrina. Servito fresco con piatti di pesce come il tonno scottato.
Longevità Da gustare giovane.
Formato 75 cl.

Note Organolettiche

Colore: rosso intenso con riflessi violacei.
Profumo: molto intenso, aromatico, con sentori floreali  di rosa e note speziate.
Gusto: armonico e vellutato, piacevolmente sapido e asciutto.

Riconoscimenti

VENDEMMIA 2015

JAMES SUCKLING 91 PUNTI

LUCA MARONI ANNUARIO DEI MIGLIORI VINI ITALIANI 2017: 90 IP.

VENDEMMIA 2014

VINIBUONI D’ITALIA-TOURING EDITORE 2016: LA CORONA (MASSIMO RICOSCIMENTO DELLA GUIDA)

LUCA MARONI ANNUARIO DEI MIGLIORI VINI ITALIANI 2016: 90 IP.

VENDEMMIA 2012

GAMBERO ROSSO 2014: 2 BICCHIERI ROSSI (IN FINALE PER I TRE BICCHIERI)